Bonus Biciclette: incentivi di 200 euro per l’acquisto di bici nel 2020

Condividi post

Bonus Biciclette: incentivi di 200 euro per l'acquisto di bici nel 2020

La Ministra Paola De Micheli ha confermato – lo scorso 29 Maggio – gli sforzi governativi che hanno portato all’incentivo più atteso del 2020: ecco cosa sapere. 

Gli appassionati della mobilità sostenibile posso finalmente tirare un sospiro di sollievo. La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha infatti annunciato e confermato il piano di incentivi assistenziali con cui invogliare all’acquisto dei moderni mezzi di trasporto hi-tech, rigorosamente a zero impatto ambientale. Biciclette, monopattini elettrici, hoverboard e monowheel saranno parte di un progetto che avrà lo scopo di evitare il sovraffaticamento del traffico automobilistico metropolitano. La riduzione della fruibilità dei mezzi pubblici, infatti, rischia di ingenerare non pochi danni al sistema di spostamento nelle nostre città. La risposta è solo una: sì al bonus per l’acquisto di mezzi di mobilità urbana total green. 

Come riportato dal quotidiano nazionale La Stampa, la Ministra De Micheli ha dichiarato lo scorso 29 aprile: “Con il decreto legge di prossima adozione – al fine di evitare un incremento non sostenibile del traffico privato e dei relativi problemi di congestione e inquinamento e per decongestionare l’affluenza al trasporto pubblico – ho proposto, d’intesa con il ministro Costa, la promozione di forme di mobilità alternativa, la diffusione della micro mobilità elettrica e l’utilizzo di mezzi di trasporto innovativi e sostenibili”.

Approfondimenti: bonus bici elettriche 2020 

L’incentivo avrà un valore di 200 euro spendibile sul prodotto che maggiormente pensi possa fare al caso tuo: se cerchi oramai da tempo l’occasione più adatta con cui acquistare un mezzo di trasporto a zero waste, non possiamo che consigliarti di cogliere al volo questa inedita opportunità. Non solo avrai modo di massimizzare i tuoi spostamenti sul tessuto urbano – mantenendo le debite distanze di sicurezza in linea con le predisposizioni governative – ma potrai anche tornare a pedalare all’aria aperta, complici le belle giornate estive che stanno facendo capolino sulle nostre città. 

La Ministra De Micheli ha continuato: “È allo studio il riconoscimento di un ‘buono mobilità alternativa’, per i residenti nelle città metropolitane e aree urbane con più di 60.000 abitanti, pari ad euro 200 per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard e monopattini, ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale”.

L’inizio della Fase 2 – prevista per il prossimo 4 Maggio – deve fare i conti con una vasta gamma di sfide sociali e cittadine che abbiano a cuore la salute di milioni di persone; si stima che 3 milioni di individui torneranno sul posto di lavoro, in strada, al supermercato, ad allenarsi all’aria aperta, oppure a far visita a propri congiunti. Gli sforzi sinergici compiuti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – così come dalle associazioni di categoria – hanno lo scopo di incentivare e agevolare gli spostamenti ecologici su due ruote. Inoltre, tornando alle parole riportare su La Stampa, pare che la Ministra si stia attivando per modificare e implementare il Codice della Strada in accordo alle esigenze definite dallo stato emergenziale vissuto nel nostro Paese. 

“Si è proposto di introdurre nel Codice della strada la definizione di Bike Lane, ovvero una corsia con destinazione prioritaria alla circolazione dei velocipedi nella quale è consentita la circolazione anche dei veicoli a motore con numero totale di ruote non superiore a tre, come ad esempio i ciclomotori, i motocicli ed i tricicli. Avremo così indubbi vantaggi sulla sicurezza e lo snellimento della circolazione”, ha aggiunto.

La mobilità sostenibile – ci teniamo a sottolinearlo con estrema cura – può essere il punto di partenza da cui rivoluzionare il lifestyle tipico delle nostre metropoli. Garantire un regolare svolgimento della Fase 2, inoltre, implica un corretto rispetto delle misure anti-contagio, le quali hanno già apportato il loro risultato positivo su tutto il territorio nazionale. L’utilizzo dei mezzi pubblici deve inevitabilmente fare i conti con un suo rallentamento; la scelta di mettere in moto una quattro ruote – o una due ruote altamente inquinante – rischia di affaticare e rendere insostenibile il processo di spostamento urbano da un capo all’altro di una città. Il Ministero ha così scelto di dispiegare sul territorio il valore total green della mobilità sostenibile. I mezzi in questione devono seguire minuziosamente le normative vigenti in fatto di Codice della Strada (articolo 50 del D.leg. 30/04/1992): la velocità massima consentita è di 25 km/h in riferimento alla pedalata assistita che sostiene il ciclista/pilota in ogni momento dell’utilizzo. 

Approfondimenti: incentivi per l’acquisto di monopattini elettrici

Il nostro consiglio? Non farti trovare impreparato! Cerca il modello di bicicletta (o di monopattino elettrico) che maggiormente fa al caso tuo. Da anni, abbiamo impiegato le nostre competenze nella creazione di recensioni dettagliate e sempre a portata di mano, 24 ore su 24: la mobilità sostenibile parla la stessa lingua del nostro futuro. Acquista il prodotto in grado di soddisfare le tue esigenze e ordinalo su Amazon – e-commerce numero uno al mondo – con pochi e semplici click. Buona pedalata!

CLASSIFICA DELLE MIGLIORI BICICLETTE 2020 SU AMAZON:


Condividi post

Lascia un commento